Agopuntura in gravidanza

Agopuntura in gravidanza

L’agopuntura durante la gravidanza offre un’opzione di trattamento sicura, efficace e senza farmaci.

Alcuni disturbi non gravi, ma in grado di compromettere momentaneamente il benessere generale, possono presentarsi nei 9 mesi durante la gravidanza. Fra questi nausea e vomito, lombalgia e cefalea ma anche dipendenza dal fumo, ansia e depressione sono tra le condizioni più comuni per le quali l’agopuntura si rivela una soluzione efficace e priva di controindicazioni.
L’agopuntura, atto medico riconosciuto scientificamente efficace e sicuro, è una valida alternativa ai farmaci che potrebbero danneggiare la salute della futura mamma e del feto.
Un altra condizione in cui può essere utile l’agopuntura è in caso di presentazione podalica. Infatti tra la 32 e la 34 settimana di gestazione si può tentare il rivolgimento del bambino evitando così di ricorrere al taglio cesareo al momento del parto.

In quali casi è utile l’agopuntura in gravidanza?

  • Cefalea
  • Lombalgia
  • Nausea e vomito
  • Ansia e depressione
  • Dipendenza da fumo
  • Rivolgimento podalico

Perché l’Agopuntura?
Vista l’impossibilità di assumere certi farmaci in gravidanza per evitare problematiche al feto, la qualità della vita durante la gravidanza può essere notevolmente compromessa. In oltre, questo periodo può essere il momento giusto per interrompere l’abitudine al fumo, pratica che può essere dannosa sia per la mamma che per il futuro nascituro. Per questi motivi, l’agopuntura può contribuire ad alleviare fastidi e dolori in tutta sicurezza, infatti è considerata una tecnica che non ha controindicazioni in gravidanza. E’ importante comunque ricordare che è necessario affidarsi a mani esperte. Infatti non tutti i punti possono essere utilizzati durante l’agopuntura, ed alcuni punti devono essere evitati come quelli situati al di sotto dell’ombelico.

L’agopuntura è utile al benessere della donna anche in altri casi come nei disturbi legati alla menopausa e in caso di infertilità.

Normalmente è necessario un ciclo di 10 sedute a cadenza settimanale. Ogni seduta ha una durata di cirda 30 minuti ed è percepita come rilassante.

Bibliografia:

Smith C, Crowther C, Beilby J. (2002). “Acupuncture to treat nausea and vomiting in early pregnancy: a randomized trial”. Birth. 29(1):1-9.
Smith C, Crowther C, Beilby J. (2002). “Pregnancy outcome following women’s participation in a randomised controlled trial of acupuncture to treat nausea and vomiting in early pregnancy”. Complement Ther Med. 10(2):78-83.
Cardini F, Weixin H. (1998). “Moxibustion for correction of breech presentation”. Journal American Medical Association. 280:1580-1584.
Betts D, Lenox S ( 2006) Acupuncture For Prebirth Treatment: An Observational Study of its use in Midwifery practice. Medical Acupuncture. Vo 17 No 3

Richiedi maggiori informazioni

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − quattro =

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri ultimi contenuti via email.

Non ti invieremo spam. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento. Powered by ConvertKit

Categorie